Discoteche Riccione: Cosa aspetti a trascorrere una notte magica?

Dimmi che genere ami e ti suggerirò la discoteca ideale per fare festa!

Discoteche Riccione: consolle con dj

In copertina: dj live in discoteca

Dato che mi sento alquanto esplosiva e vorrei iniziare il blog col botto, questo primo post sarà dedicato alle discoteche Riccione.

Ti anticipo che parlerò di:

  • Cocoricò
  • Peter Pan
  • Villa delle Rose
  • Yellow Factory

Cocoricò

Inizio quindi dal simbolo dei colli riccionesi, dalla punta della piramide che si eleva, dominando incontrastata il panorama della musica, insieme a quello di Riccione. Inaugurato nel 1989, il Cocoricò, considerato il “tempio della techno”, è storia: il susseguirsi di più generazioni rafforza la sua stabilità, nonostante sia la patria del caos, di controversie e baraonde, è apprezzato dalle menti più eccentriche e stravaganti che popolano il mondo della notte.

Nomi come Daft Punk, Ricardo Villalobos, Skrillex, Carl Craig, Chris Liebing, sono solo alcuni dei celebri dj di fama mondiale che hanno suonato qui. Nella classifica “Top 100 clubs” stilata da Dj Magazine nel 2015, il Cocoricò sale in vetta al primo posto tra le discoteche italiane e al 16° tra quelle mondiali. Nella discoteca, la sala principale è la piramide, un’imponente struttura in vetro piramidale di nome e di fatto.

Altra sala è il Titilla, dove è la musica house a dominare, mentre la sala Morphine è dedicata al susseguirsi di musica elettronica e ambient. “Ciao Sex” è una sala concepita una decina di anni dopo l’inaugurazione della discoteca ed è rivolta al pubblico gay. Dove c’è il bagno delle donne, troverai la sala con ambientazione trasgressiva, chiamata “Strix”.

 

Discoteche Riccione: Piramide del Cocoricò

In figura: discoteca Cocoricò di Riccione

 

Peter Pan

Altra rinomata discoteca dei colli riccionesi è il Peter Pan, situato a Misano Monte e poco distante dall’uscita di Riccione dell’Autostrada A14. Il Peter, come viene comunemente chiamato dagli habitué, è un locale frequentato da un pubblico svariato e aperto a qualsiasi stile e tendenza musicale. La discoteca è grande e curata in ogni suo dettaglio. Eventi come “Mamacita” e “Flower Power”, dalle scenografie sempre invidiabili e all’avanguardia, raccolgono sempre tantissimi giovani più che entusiasti di vivere serate in location di questo calibro.

Il Peter Pan ha ospitato molti dj di fama internazionale come Skin, Bob Sinclair, Alisa Ueno, Brina Knauss, Domino, Kerri Chandler. Se desideri passare un’intera serata in questa discoteca, puoi partire dalla cena: un ristorante 5 stelle con pietanze buonissime, ti aspetta per inaugurare la serata prima dell’inizio delle danze.

 

Discoteche Riccione: pista del Peter Pan vista dall'alto

In figura: discoteca Peter Pan di Riccione

 

Villa delle Rose

Sempre a Misano, vorrei segnalarti La Villa delle Rose, affascinante, suggestiva ed estiva discoteca che si erge in collina. House, stile, moda, originalità e bellezza sono le parole chiave di questo locale, che in collaborazione con il Peter Pan, sfoggia un inconfondibile mix di musica, eventi ed intrattenimento che attirano ogni volta tantissime persone.

A differenza di Cocoricò e Peter Pan, la Villa delle Rose è aperta solo nel periodo estivo.

 

Discoteche Riccione: Scenografia speciale alla Villa delle Rose

In figura: discoteca Villa delle Rose di Misano Monte

Discoteche anni ’90

Tra i locali che hanno scritto la storia delle notti di Riccione non posso evitare di citare il Prince e il Pascià. Il Prince, nato verso la fine degli anni ’80 è stato definitivamente chiuso nel 2016 e al suo posto verranno costruiti degli edifici residenziali. Il Pascià invece dal 2015 è diventato un night club che ospita le Peperine del Pepenero di Riccione.

 

…Disco dopo il 2000

Fino a qui ti ho presentato le discoteche Riccione anni ’90. Passiamo ora invece a quelle che sono state aperte nella Perla Verde dopo il 2000!

Il Narciso di Riccione ha debuttato nel 2006. Dopo aver cambiato varie location, ha trovato un punto fermo sul lungomare di Misano Adriatico al posto del Bobo, altra discoteca che faceva faville negli anni ’90. La musica suonata al Narciso è commerciale e house commerciale e alle serate proposte partecipano sempre molti ragazzi della zona.

Libertà e creatività si fondono nel più recente Yellow Factory, nato al posto de “La Perla”, un ex night club sequestrato dalla mafia. Questo innovativo progetto riccionese si propone come luogo di incontro per tutti, dando voce a qualsiasi forma d’arte: musica, letteratura, teatro, arti grafiche, qui non manca davvero niente!

Gli artisti che hanno contribuito alla realizzazione del cambiamento di questo posto, sono riusciti con grande maestria a utilizzare l’arte per donare luce, colori e vita vera a una realtà dove prima vigeva solo l’ombra dell’oscurità. Come logo è stato scelto un fulmine, che simboleggia, appunto, la rottura con il passato, ma anche una fonte luminosa, che apre uno squarcio nel cielo buio e indica l’eventualità di una strada da seguire. Nonostante la recente apertura, questo locale ha già visto la presenza di ospiti illustri come Rudy Zerbi, Carlo Romeo, Luca Garrò, Stefano Gregoretti, Andrea Andy Fumagalli.

 

Le discoteche di Riccione sono solo una delle tante opportunità di divertimento e svago che potrai trovare. Nella sezione divertimenti Riccione troverai tante altre idee mentre da questa pagina avrai la possibilità di richiedere gratuitamente un preventivo per la tua prossima vacanza.

Richiedi gratis un preventivo!

 

Hai già scelto la tua prossima discoteca?
Attendo la tua risposta e il racconto delle tua esperienza. Quindi forza, scrivimi! 🙂

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *