Richiedi gratis un preventivo

Il Vangelo secondo Antonio

Il Vangelo secondo Antonio – giovedì 13 Febbraio alle ore 21.00

Il Vangelo secondo Antonio

Una scena de “Il Vangelo secondo Antonio”

 

  • Con Matilde Piana, Dario De Luca, Davide Fasano
  • Audio e luci: Vincenzo Parisi
  • Assistente alla messa in scena: Maria Irene Fulco
  • Costumi e assistenza all’allestimento: Rita Zangari
  • Scultura: Sergio Gambino
  • Musiche originali: Gianfranco De Franco
  • Testo, regia, scene e disegno luci: Dario De Luca

 

Don Antonio, brillante parroco di una piccola comunità, si ammala di Alzheimer. Al suo fianco restano la devota sorella, perpetua dal carattere rude, e un giovane e candido diacono. Niente però è più come prima. Una volta entrato nella nebbia, don Antonio inizia a perdere ogni riferimento, ma allaccia un rapporto nuovo e singolare con Cristo; un rapporto che continua anche quando il sacerdote finirà per dimenticarsi della malattia stessa.

Vincitore di riconoscimenti sia per il testo che per la regia, Il Vangelo secondo Antonio riesce a riflettere sul senso religioso che ognuno di noi, volente o nolente, ha dentro di sé, e a questa riflessione abbina il racconto della malattia, condito dell’involontaria comicità che si porta dietro. Così facendo, infrange il tabù che ci porta troppo spesso a nascondere dietro giri di parole l’Alzheimer e le altre demenze degenerative, disturbi che solo in Italia colpiscono un milione di persone. A loro e alle loro famiglie è dedicato lo spettacolo.

Produzione: Scena Verticale.
Ingresso: 20 euro. Spettacolo compreso nell’abbonamento “La bella stagione”.

Premi e riconoscimenti degni di nota

“Primo premio per la migliore regia – 2017” al Premio per il Teatro e la Drammaturgia Tragos – alla memoria di Ernesto Calindri XIII ed. 
Motivazione: per il tema trattato, inerente all’impotenza e alla sofferenza di chi vive accanto a malati di Alzheimer, trattato con delicatezza e intensità, con commozione e malinconia, che lasciano nello stesso tempo un ben dosato spazio anche a situazioni comiche e ironiche che ci sorprendono con un sorriso. Per la toccante interpretazione degli attori in una scena che ricrea la casa/chiesa di Don Antonio dove il naturalismo, scena – costumi – interpretazione, viene interrotto da brevi momenti simbolici, la perdita della propria personalità, in cui si svela “uno spazio oltre”, descritto dal minimalismo di luci led.

Premio Fersen alla Drammaturgia 2017 – testo segnalato con la seguente motivazione: «Una piacevole pièce che tratta, senza indulgere in pietismi, una malattia distruttiva e inguaribile come l’Alzhaimer. È don Antonio, un prete molto amato dalla comunità che ne è stato colpito. Il racconto procede fra momenti tristi e momenti di genuina comicità, così come procede la malattia del sacerdote».

Informazioni:

  • Luogo: Spazio Tondelli
  • Data: Giovedì 13 Febbraio alle ore 21.00

Prenota adesso la tua vacanza a Riccione!

Richiedi gratis un preventivo!